Quando la bellezza sta… sottoterra! Le metropolitane più belle del mondo

Standard

Chi di noi non è rimasto affascinato dalla bellezza della Sagrada Familia di Gaudì, dalla Ciutat de les arts di Calatrava  o dalle numerose opere architettoniche dei nostri Maestri italiani? Sculture materiche che si ergono al centro delle nostre città, che prendono forma (e che forma!) in maniera sinuosa e fuori dal comune, dando origine ad architetture spettacolari, incredibile delizia per gli occhi di tutti noi.

Molti di noi non sanno, però, che vi sono opere altrettanto strepitose che spesso sfuggono allo sguardo dei turisti o alle guide più conosciute, installazioni incredibili e strutture Leggi il resto di questa voce

Creative ADS: pubblicità semplicemente… geniali!

Standard

Ceres, Mc Donald’s e la pizza napoletana: sfide a suon di marketing per Expo 2015!

Standard

ceres Ormai ci siamo, l’apertura della famigerata Expo 2015 è alle porte e l’Italia intera è in fermento per un evento di tale portata.  Lasciando per un attimo da parte le polemiche sui lavori che, pare, stiano ancora faticosamente arrancando, Expo è anche l’occasione per mettere in mostra numerosi brand che, in un modo o nell’altro, sfruttano questo ghiotto palcoscenico per farsi pubblicità. Ci è riuscita, in modo a dir poco eccellente, Ceres, che Leggi il resto di questa voce

“Eyes on the road”: l’adv di Volkswagen per la sicurezza stradale

Standard

Un video semplice, ma efficace. Un messaggio che arriva all’improvviso, ma che fa riflettere. Se l’intento di Volkswagen era quello di lasciare il pubblico senza parole, secondo me l’obiettivo è stato raggiunto alla grande.

Hong Kong: delle persone entrano in un cinema, probabilmente nel weekend dato il numero degli spettatori.
Sono tutti felici, tranquilli, pronti a vedere la pellicola per cui hanno fatto quel poco di fila che li ha separati dalla sala di proiezionefino a quel momento. Si siedono e parte il video:

Leggi il resto di questa voce

Ladrilleros, la Playa dei colori!

Standard

 

foto
Dopo circa un’ora di motoscafo e dopo aver fatto i conti con un Oceano alquanto indispettito e la schiena a pezzi per l’infrangersi della prua contro le onde del Pacifico, arriviamo a Ladrilleros, una delle coste più belle che si raggiungono facilmente dal porto di Buenaventura.

Durante il viaggio, oltre allo onde, i miei occhi avevano visto qualcosa di altrettanto insolito per qualcuno che ha sempre vissuto in Europa, per qualcuno che -grazie al Cielo- non sa neanche cosa siano veramente la fame, la povertà e il doversi arrangiare non per vivere, ma per sopravvivere.

In quell’ora di viaggio ci eravamo avvicinati ad altre piccole isole, estensioni di terra di qualche centinaio di metri Leggi il resto di questa voce

Buenaventura, Colombia: diario di viaggio

Standard

BUENAVENTURA_COLOMBIAPartiamo per Buenaventura una domenica mattina da Cali: sveglia all’alba, il Mio (autobus pubblico) mi passa a prendere di fronte all’Apartahotel e poco dopo arrivo alla stazione centrale, da dove partono gran parte dei mezzi per muoversi in Colombia… mezzi che, escludendo gli aerei, si riducono agli autobus di linea o alle camionette, visto che i treni sono praticamente assenti.

La faccia della gente che mi guarda con il mio buffo abbigliamento Leggi il resto di questa voce

Pensieri contorti di una domenica notte: il Natale, i bilanci e… Saturno contro!

Standard

Domenica 28 dicembre… domenica sera, per non dire notte… o forse è meglio dire domenica mattina? In effetti è lunedì!
Eh sì, perché l’orologio del mio pc dice che sono le 03:03 (coincidenza, il 3 è mio numero preferito!) della notte tra la domenica e il lunedì.

Non mi piace la domenica sera, non mi è mai piaciuta.
E’ la fine del weekend, sei stanchissima perché nei giorni precedenti hai accumulato diverse ore di sonno e sai che la mattina dopo dovrai andare a lavorare: è un giorno in cui fai festa ma non puoi fare troppa festa… è un po’ come quando Leggi il resto di questa voce

“Dalle uno schiaffo”: quando i veri uomini sono… i bambini!

Standard


Un video di tre minuti, cinque bambini, una bambina e l’intento di veicolare un messaggio importante: le donne non si toccano.

Un video che senza dubbio -almeno inizialmente- suscita tenerezza e il nostro pensiero viene dirottato quasi in maniera automatica sul ragionamento: bambini contrari alla violenza saranno adulti  consapevoli e non violenti.

Come ho detto, ad uno primo sguardo lo spot mi è sembrato tenero e anche simpatico, una buona campagna sociale ideata da fanpage.it con un messaggio importante da trasmettere proprio in occasione delle feste di Natale.

Riguardando il video altre due volte e con uno sguardo più attento, tuttavia, ho notato che Leggi il resto di questa voce

Paestum: perdersi tra le rovine dell’antica Poseidonia!

Standard

DSC_2202A circa un’ora da Salerno, Paestum, l’antica città della Magna Grecia, sorge in tutto il suo splendore, una bellezza tale da togliere il fiato, lasciando a bocca aperta anche il viaggiatore meno appassionato di storia!

Sarà per le colline e per le montagne che la circondano, cornice naturale di  un luogo dove il tempo sembra essersi fermato; sarà per l’effetto del sole che riflette nel bianco marmoreo delle antiche rovine o per i suoi raggi che penetrano come frecce taglienti tra le colonne dei templi, maestosi colossi giunti a noi in tutta la loro magnificenza, come se Leggi il resto di questa voce

Diario di viaggio: gita fuori-porta a Salerno e provincia

Standard

tramonto salernoVacanze di Natale anticipate… giorni liberi… il momento ideale per andare a trovare la tua migliore amica che non vedi da mesi… e l’imperdibile occasione di visitare una nuova località: la provincia di Salerno.

E’ così, per fortuna o purtroppo: amo il fastidio di cercare treni, aerei e le odiose coincidenze che il più delle volte perdo (grazie Trenitalia!) e mi ritrovo a sostare come una barbona nel terminal di un aeroporto o nella sala d’attesa di una stazione; amo l’ansia da valigia, il dover portare tutto, ma in piccole dosi, il minimo indispensabile, ma tenendo conto che se farà freddo o se farà caldo, tu devi essere pronta ad ogni evenienza; amo spaccarmi la schiena e le spalle trascinandomi dietro i mille mila chili della mia valigia che, se malauguratamente viene trasportata in un qualunque mezzo di trasporto che non sia l’aereo, viene riempita fino a che le cerniere laterali non lasciano intravedere segni di cedimento.

Amo tutto questo: e lo amo perché Leggi il resto di questa voce